TUTTI IN GIOCO, UN ALTRO OBIETTIVO E’ STATO FINALMENTE RAGGIUNTO!

TUTTI IN GIOCO
UN ALTRO OBIETTIVO E’ STATO FINALMENTE RAGGIUNTO!
Seggiolini montati al Parco in Passeggiata e al Parco Arcobaleno

Cos’é “TUTTI IN GIOCO”?
ecco una breve cronistoria di questo progetto

O͟t͟t͟o͟b͟r͟e͟ ͟2͟0͟1͟4͟
Durante la consueta riunione mensile, la nostra portavoce Ilaria Calabrese ci illustra la mozione* che sta preparando sui “Parchi Gioco Inclusivi”. Molti tra i presenti non sapevamo neanche cosa fossero. Ilaria, un po sorpresa ce lo spiega; un Parco giochi inclusivo, si differenzia da un comune parco giochi perché progettato con caratteristiche tali da consentire anche ai bambini diversamente abili di divertirsi assieme, senza barriere e senza divisioni.
Tutto Meetup apprezza e sostiene immediatamente la mozione.

9͟ ͟o͟t͟t͟o͟b͟r͟e͟ ͟2͟0͟1͟4͟ ͟C͟o͟n͟s͟i͟g͟l͟i͟o͟ ͟c͟o͟m͟u͟n͟a͟l͟e͟
Nella mozione si chiede alla Giunta di impegnarsi, dopo le opportune valutazioni tecniche ed economiche, alla creazione o alla riqualificazione di due parchi gioco in “Parchi gioco di “Tipo” Inclusivo entro un anno nei quartieri di Monterotondo centro e Monterotondo scalo ed una pianificazione dei successivi interventi per i restanti parchi comunali.
La maggioranza valuta positivamente la proposta ma si impegna alla realizzazione di un solo parco giochi inclusivo entro la fine della Consiliatura (2019)
La mozione, con questa modifica (emendamento) viene approvata all’unanimità.

S͟e͟t͟t͟e͟m͟b͟r͟e͟ ͟2͟0͟1͟5͟
La Giunta inaugura in Parco Giochi “Monte Grappa” di via Salaria, ma il parco non presenta nessuno dei principi approvati nella mozione, ci sono delle barriere, non è inclusivo.
Vista la “distrazione” della Giunta di Monterotondo, decidiamo che occorre avviare e promuovere una forte sensibilizzazione dell’opinione pubblica cittadina.

D͟i͟c͟e͟m͟b͟r͟e͟ ͟2͟0͟1͟5͟
Parte l’iniziativa per certi versi simbolica “TUTTI IN GIOCO”, i consiglieri del Movimento 5 stelle di Monterotondo e gli attivisti, attraverso l’associazione Tutti in Gioco, avviano una raccolta fondi al fine di acquistare almeno un “Gioco inclusivo” da installare in uno dei parchi cittadini. Nessun giornale locale riporta la notizia, ma la risposta delle persone che passano ai nostri banchetti in piazza è davvero entusiasta.

Decidiamo di ampliare la raccolta distribuendo i “Barattoli Tutti in Gioco” nei bar e in alcuni locali che condividono l’iniziativa. Per agevolare le donazioni in un periodo di forte ristrettezza economica, ci impegniamo a raccogliere le lattine di alluminio che i concittadini portano puntualmente ai banchetti, anche qui la partecipazione va oltre le nostre aspettative e pur con qualche problema logistico, grazie solo al costante impegno dei nostri attivisti, riusciamo a gestire egregiamente anche questa iniziativa.

Intanto ci accorgiamo che intorno all’argomento dell’inclusività c’è già in Città un certo fermento; c’è un’associazione di mamme che ci contatta per illustrare uno dei loro progetti, spieghiamo in cosa consiste il nostro e ci impegniamo ad appoggiare anche le iniziative che promuoveranno l’inclusività sul nostro territorio.

4͟ ͟a͟p͟r͟i͟l͟e͟ ͟2͟0͟1͟7͟
Decidiamo di contribuire alla raccolta fondi per il Progetto del Parco giochi “Zero-Sei” a Monterotondo da realizzare in “Crowdfunding”.
Il Meetup di Monterotondo organizza una cena di finanziamento “Il Portavoce che ti serve” dove i nostri 5 Consiglieri comunali, i parlamentari Luigi Di Maio, Paola Taverna la Consigliera regionale Valentina Corrado, il Vicesindaco della Città metropolitana di Roma e sindaco di Pomezia Fabio Fucci, serviranno le pizze ai tavoli.

Quel giorno a Roma c’è il derby, Luigi Di Maio è impossibilitato a partecipare per ragioni di salute e noi abbiamo organizzato una cena su due turni, in pratica 2 cene nella stessa sera. Nonostante i timori, la partecipazione è ancora una volta straordinaria, molti non trovando posto decidono di pagare comunque l’importo stabilito e portare via la pizza.

6͟ ͟o͟t͟t͟o͟b͟r͟e͟ ͟2͟0͟1͟7͟
Attraverso la sola raccolta fatta ai banchetti, con i barattoli ai bar e con l’alluminio, abbiamo acquistato e garantito il montaggio di due seggiolini che sono stati installati venerdì 6 ottobre nel Parco della Passeggiata e al Parco Arcobaleno.

La scelta del luogo è stata motivata esclusivamente dal fattore economico; i seggiolini nuovi di tipo inclusivo, sostituiscono due vecchi seggiolini non più a norma a causa dei danneggiamenti subiti. Siamo coscienti che si tratta di un piccolo contributo all’inclusività e che l’accessibilità non è ancora pienamente garantita per via della presenza di pavimentazione in ghiaia, ma a questo punto confidiamo nella sensibilità della nostra Amministrazione per sistemare le cose per facilitare l’accesso a tutti.

Da oggi il nostro lavoro, quello di tutto il Meetup, continua nella direzione dell’impegno preso all’unanimità dal Consiglio comunale di Monterotondo, coscienti che le iniziative che abbiamo intrapreso hanno principalmente l’obiettivo di sensibilizzare la Comunità su argomenti spesso facilmente ignorati dai più.

Il Movimento 5 stelle di Monterotondo è fatto da cittadini che decidono di prendere parte attiva nella realizzazione di alcuni processi o progetti che hanno lo scopo di migliorare la qualità della vita di tutti.

Non finiremo mai di ringraziare tutte le persone coinvolte, dai semplici cittadini agli attivisti che hanno compreso la nostra proposta e hanno contribuito con straordinaria generosità e passione a sostenerla, dedicando tempo, lavoro, competenze professionali e tutto quel che hanno potuto donare.

Grazie a tutti

segui tutti gli aggiornamenti sulla nostra Pagina Facebook

Foto1 Foto2 Foto3 Foto4