Rendiconto Gestione 2017 – Diffida del Prefetto di Roma al Comune di Monterotondo

Anche quest’anno, come nei precedenti, il Prefetto di Roma ha diffidato il Comune di Monterotondo per la mancata approvazione del Rendiconto di Gestione per l’anno 2017.
Ancora una volta, dopo la precedente amministrazione Alessandri, anche il reggente Vicesindaco Lupi non riesce a fare approvare, dalla “maggioranza” politica che lo sostiene, il rendiconto di gestione 2017, entro i termini previsti dalla normativa vigente, fissati per il 30 aprile 2018.
Infatti, con Decreto n. 183244 del 14 maggio 2018, il Prefetto di Roma ha comunicato l’avvio delle procedure dello scioglimento del consiglio Comunale, qualora il rendiconto di gestione 2017 non venisse approvato entro i termini fissati; venti giorni a partire dalla data della notifica del provvedimento.
Tale ritardo, conferma l’incapacità di riformare una organizzazione che non è all’altezza degli impegni previsti dalla norma sugli adempimenti di rendicontazione di bilancio. Questo ennesimo richiamo del Prefetto è la dimostrazione che la sostituzione repentina del reggente Vicesindaco Lupi, già Assessore al Bilancio, fatta passare come unico capace per senso di responsabilità, competenza ed esperienza, è solo un pretesto per continuare a tergiversare sulle scadenze amministrative contabili, per traghettare al prossimo anno la città a nuove elezioni, nella speranza di poter sopravvivere ad un cambiamento oramai in corso nel paese.Prefetto 0IL