Esito Interrogazione parlamentare – Le Terrazze

“Caso “Le Terrazze”, arriva la risposta del vice Ministro dell’Interno Filippo Bubbico all’interrogazione parlamentare di Alberto Zolezzi, cittadino portavoce M5S alla Camera dei Deputati

A quasi 5 mesi dal deposito dell’interrogazione parlamentare di Alberto Zolezzi, Portavoce alla Camera dei Deputati del MoVimento 5 Stelle,  rivolta al Ministro dell’interno sul grave stato di degrado ambientale in cui versano alcuni edifici nel comune di Monterotondo (Roma) confiscati alla criminalità organizzata e successivamente occupati abusivamente, il vice Ministro dell’Interno Filippo Bubbico ha risposto all’oggetto dell’interrogazione descrivendo quali azioni definiscono al meglio la questione  sullo sgombero di due complessi immobiliari rispettivamente uno in via Salaria ed un altro in via Gramsci; quest’ultimo conosciuto anche come complesso le “terrazze”.

La grave situazione di degrado ambientale e sociale venutasi a creare, in maggior modo nei pressi del complesso delle “Terrazze”, ha portato i cittadini di Monterotondo più volte a interrogare il Sindaco Alessandri sulla necessità di risolvere quanto prima la questione. Negli ultimi mesi la situazione si è aggravata notevolmente nel complesso confiscato di via Gramsci a causa di alcuni pericolosi roghi sviluppatisi in forme dolose e per la riduzione della qualità della vita dei cittadini dovuta al forte maleodore persistente per la mancanza di impianti fognari. Pertanto il MoVimento di Monterotondo ha definito assieme al portavoce Zolezzi un’interrogazione Parlamentare recependo, soprattutto, le istanze dei cittadini contermini al complesso di via Gramsci.

Su indicazione del Ministero degli Interni, successiva all’interrogazione Parlamentare, la guardia di finanza ha svolto un indagine patrimoniale nei riguardi degli occupanti di tutti gli  immobili confiscati.  “L’esito di tali accertamenti è stato inviato al Sindaco di Monterotondo il quale, per quanto riguarda lo stabile di via Salaria, ha riferito che in esso non sono presenti nuclei familiari ma che è occupato da appartenenti ad associazioni culturali e sociali. La prefettura di Roma ha quindi provveduto ad interessare il Comando provinciale Carabinieri per l’assistenza della forza pubblica ai fini dell’esecuzione delle operazioni di sgombero dell’immobile, previe dirette intese con l’Agenzia del demanio e con i competenti uffici Comunali.”

Per quanto concerne gli stabili di via Gramsci la Prefettura ha risposto positivamente al sollecito del portavoce Zolezzi, difatti “prima dello sgombero il Comune di Monterotondo” dovrà porre “in essere interventi socio-assistenziali nei confronti dei diversi soggetti in condizione di fragilità sociale presenti tra gli occupanti abusivi”

Pertanto il MoVimento 5 Stelle di Monterotondo e il Potavoce alla Camera  dei Deputati Alberto Zolezzi del MoVimento 5 Stelle, augurandosi quanto prima una rapida e definitiva soluzione del problema, raccoglie con viva speranza la disponibilità del Sindaco Alessandri per la risoluzione del caso, già segnalata nella risposta del Viceministro Filippo Bubbico, non dimenticandosi che prassi di una buona amministrazione territoriale è migliorare la vita dei cittadini di ogni fascia sociale.

Questo è il LINK alla pubblicazione ufficiale della Camera Dei Deputati

Interrogazione a prima firma di Alberto Zolezzi, Portavoce M5S Camera Deputati

Comunicato stampa a cura di Angelo Capobianco, attivista M5S Monterotondo

Istanza di Anton Giulio Maglione, attivista M5S Monterotondo