LA CITTA’ DIVISA

MONTEROTONDO CITTA’ DIVISA: COLPA DEL “TEMPO”

Venerdì 9 ottobre è comparsa sulla pagina facebook -nemmeno sulla pagina Istituzionale – del Comune questa ordinanza di chiusura del sottopasso di Via Turati a titolo precauzionale a causa di segnalazioni avverse delle condizioni meteorologiche.

“ORDINANZA DI CHIUSURA AL TRAFFICO DEL SOTTOPASSO DI VIA TURATI – VIA NOMENTANA. NELLA NOTTE DI SABATO 10/10/2015
La chiusura al transito veicolare e pedonale del sottopasso ferroviario “Nomentana – Turati”, a causa di segnalazioni di avverse condizioni meteorologiche, che prevedono forti piogge e nubifragi nei prossimi 2 giorni è disposta a titolo precauzionale dal Comando della Polizia Locale nelle ore notturne (dalle ore  dalle ore 21:00 di sabato 10 Ottobre 2015 alle ore 08:30 di domenica 11 Ottobre 2015) sia dall’accesso di Via Nomentana sia dall’accesso di Via F. Turati.”

Con la chiusura da anni del sottopasso a Via Monte Sant’Ilario e con il funzionamento a senso unico del sottopasso “Che Guevara” praticamente la città è completamente scollegata e le uniche vie di collegamento tra città “alta” e città “bassa” sono quelle esterne.
Tutti siamo consapevoli che la viabilità di Monterotondo possa presentare delle criticità, ma la situazione paradossale che si è venuta a creare non è frutto di una situazione meteorologica avversa o di una situazione di effettiva emergenza.
Ci sembra che le cause vadano ricercate in una pessima se non addirittura inesistente programmazione degli interventi da effettuarsi sulla viabilità affinché’ quest’ultima possa essere rispondente alle esigenze dei cittadini e alle criticità dell’ambiente.
Monterotondo è una città divisa non solo a causa del maltempo, ma dal tempo sprecato a non risolvere i problemi della viabilità che quotidianamente intasano la nostra città.. Questo perché nell’Amministrazione di questa città a prevalere è la logica dell’emergenza e non della prevenzione e programmazione.
E noi Cittadini paghiamo….

Per tutti gli aggiornamenti, seguici sulla nostra pagina Facebook

LA-CITTA-DIVISA-WEB